Gabriele Rota

gabriele-rota-2Gabriele Rota si è diplomato in pianoforte – con il massimo dei voti e la lode – sotto la guida di Tiziana Moneta e in composizione con Vittorio Fellegara al Conservatorio “Donizetti” di Bergamo. Ha in seguito studiato alle Accademie di Biella e di Roma con Aldo Ciccolini, che di lui ha scritto: “La sua facoltà di assimilare stili diversi è miracolosa quanto quella di imprimere nelle dita lavori di grande difficoltà. Gabriele Rota ha tutte le carte in regola per una carriera internazionale”. Ha inoltre seguito Masterclass con Jörg Demus e Sequeira Costa.

Nel 1986 ha costituito con Tiziana Moneta un Duo pianistico internazionalmente noto come una delle formazioni più interessanti del panorama musicale, ospite delle più prestigiose istituzioni concertistiche italiane ed europee. In Duo, Gabriele Rota ha inciso numerosi CD comprendenti, tra l’altro, la prima registrazione mondiale di lavori di Respighi e Brahms, l’opera integrale per duo pianistico di Debussy, Ravel e Dvořák, e numerose prime assolute, scritte appositamente da importanti compositori italiani.

Il pianista bergamasco svolge un’intensa attività cameristica anche con altri musicisti. Nel 2011 ha avviato una collaborazione con la flautista Antonella Bini che ha portato i due interpreti a esibirsi in numerose Rassegne e Festival, anche in diretta radiofonica, in un repertorio che spazia dal classico al contemporaneo, spesso con composizioni loro espressamente dedicate da insigni autori.

Con il clarinettista Rocco Parisi ha registrato diversi CD dedicati al Novecento italiano, a rarità e trascrizioni; ultimamente è in preparazione un disco con musiche cameristiche di Nino Rota. L’interpretazione di brani di Ennio Morricone da parte di Parisi e Rota è stata molto apprezzata dallo stesso compositore, che ha lodato “la bella esecuzione, molto sentita e sensibile”.

Gabriele Rota è anche protagonista di recital solistici in Italia e all’estero; spesso si esibisce con la partecipazione di attori (Sonia Grandis, Enzo Guerini e Gabriele Laterza tra gli altri) per la lettura di brani poetici, con musiche di Schubert, Chopin, Brahms, Debussy e proprie creazioni. È inoltre membro stabile dell’ACHROME Ensemble, che si dedica alla diffusione del repertorio novecentesco e contemporaneo in Italia e all’estero.

Dal 2004 è segretario della Società Italiana di Musica Contemporanea (SIMC), carica a lungo ricoperta da Vittorio Fellegara. Composizioni di Gabriele Rota sono state eseguite in Italia e all’estero e pubblicate dalla Bèrben. La rivista Seicorde ha scelto il suo “Notturno e Divertissement” per voce e chitarra quale “Spartito del mese”.

Gabriele Rota tiene abitualmente conferenze di argomento musicale; nel 2008 ha partecipato al Convegno internazionale di studi “Giacomo Puccini 1858-2008”, tenutosi tra Lucca e Milano e promosso dal Comitato nazionale per le celebrazioni pucciniane.

Dopo avere insegnato nei Conservatori di Bari, Brescia e Vicenza, Gabriele Rota è attualmente titolare della cattedra di Lettura della Partitura presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano.